Pagine

mercoledì 31 agosto 2016

LA FAMIGLIA SI E' ALLARGATA 
BEN ARRIVATA 
ANNA
Congratulazioni ragazzi🌹


 

I coniglietti sono del blog" Lin Hortense." che ringrazio.

sabato 27 agosto 2016

Siamo vicini alle vittime del terremoto e alle loro famiglie
Divertiamoci ad imitare con le cialde.........................



Facilissimo, basta posare la cialda sulla moneta e strofinarci sopra, e poi tanta fantasia...............

giovedì 25 agosto 2016

Bellezza al naturale
Siamo vicini alle vittime del terremoto e alle loro famiglie

Parlando  sempre  di rughe e  attendendo  che  diventino  di  moda, proviamo ad allontanarle con i piccoli rimedi che ci offre la natura, anche se come ho già scritto nel mio precedente post per me le rughe raccontano qualcosa della nostra personalità e del nostro passato.
  
Immergete una  mollica  di  pane  in  acqua di  rose  addizionato  con spirito canforato o succo di limone e passatela sul viso vi darà subito    freschezza al volto e ai contorni.
E lo sapevate che il CARCIOFO contribuisce a combattere le rughe, perché contiene acido folico, ed è un ottimo antiossidante, depura, drena, combatte la cellulite ed è un concentrato di vitamine per la bellezza della pelle, aiutando a restare giovani ed  è  ricco  di   tannino, perciò è un tonico eccellente.
Un'ottima pasta per le rughe da una vecchia ricetta del primo Novecento (Fiori e Piante medicinali-VIII Ed.ne di "IL MEDICO DEL POPOLO"- 1926:- Glicerina pura 10gr., lanolina 10gr., balsamo del Perù 1 gr., colla di pesce 2 gr., un cucchiaio di amido di riso.   Alla  glicerina  mescolate la lanolina e quando la mescolanza è omogenea aggiungete gli altri prodotti, uno dopo l'altro. 
Quando tutto sarà ben incorporato, mettete l'amido  per  ultimo e  aggiungetene, se è necessario, tanto da ottenere una pasta abbastanza consistente che si applica alla sera sul posto ove  si  desidera  toglier le rughe. Al mattino lavate  con  acqua  fresca  contenente  un  cucchiaino di  tintura di benzoino ogni mezzo litro.
Due lozioni contro le rughe sempre da "IL MEDICO DEL POPOLO"- 1926:
Il  GAROFANO  ha delle  proprietà   astringenti  ed  antisettiche molto  efficaci.  Con i  suoi petali  si prepara un estratto prezioso.  In  un litro di  buon  alcool a  90 gradi  fare  una  infusione  di 200 gr. di petali di  garofano rosso  o variegato, per 10 giorni in recipiente di vetro ben turato, quindi filtrare alla carta  ed  aggiungere 100 gr, di  tintura di benzoino.  Conservare  in  piccoli  flaconi  ed usarne sera e mattina in leggere frizioni a mezzo di un batuffolo di cotone idrofilo sulle parti rugose.
Il  ROSMARINO  conserva una gioventù eterna, a quanto si afferma. In un litro di buona acquavite si versa 30 gr.  di essenza di rosmarino o di olio essenziale di rosmarino. Un cucchiaio  per  bicchiere  di acqua per la toeletta del  viso.  Questa  pianta è  nota fra  le  più  toniche  e  ricostituenti  ma evitatene l'uso  durante primi mesi  di  gravidanza ed è proibito agli  epilettici  (anche solo per fare massaggi ad altri).
Ricordiamoci  che la  circolazione è  importantissima, al fine di  mantenere la pelle del viso giovane e sana il più a lungo  possibile. Proprio per  questo va  aiutata con  trattamenti mirati e anche qui madre natura ci aiuta tantissimo. Applicate su viso e collo per 20 minuti:

  • ciliegie schiacciate;
  • fragole schiacciate;
  • lamponi schiacciati;
  • succo di ribes rosso non maturo;
  • succo fresco d'uva.
E poi ci sono i massaggi antirughe per  mantenere tonica  la  muscolatura facciale e non c'è bisogno di andare in palestra ma questa è un altra storia ........... alla prossima

mercoledì 24 agosto 2016

Orecchini con le cialde
Il procedimento è facilissimo basta tagliare la parte alta della cialda e con le pinze a punta tonda fare tante piccole onde, poi procedere con un po' di fantasia.

sabato 20 agosto 2016


Crema Hoffmann fai da te veramente eccezionale.
Ringrazio mia figlia che ama tutto ciò che è naturale per avermi convinto a preparare questa crema  che mi ha dato e continua a darmi tantissima soddisfazione, la consiglio  sia a chi ha bambini piccoli per il cambio dei pannolini e a chi come me deve ogni giorno salvaguardare un anziano dalle piaghe.
Come tutti sappiamo le creme costano parecchio e nonostante siano costose non sono del tutto naturali, la mia mamma è allettata da più di un anno e nonostante l'immobilità assoluta posso dire con grande soddisfazione che non ha una piaga.
Gli ingredienti che servono sono tre: 
l'ossido di zinco, l'olio di calendula, l'olio di mandorle dolci, ma per chi volesse solo usare un buon olio di oliva può farlo.
Le proporzioni sono 1 cucchiaio di polvere di zinco, 1 cucchiaio di olio di calendula, 1 cucchiaio di polvere di zinco, 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci e così via fino ad ottenere la quantità desiderata, alla fine io aggiungo 1 cucchiaio di olio di calendula in più perché l'olio di calendula è un ottimo antinfiammatorio, raccomando di miscelare bene, vedrete che  è davvero magica lascia una patina che isola e protegge dagli arrossamenti e dalle screpolature della pelle.
Questi prodotti a Genova io gli acquisto in una farmochimica vicino casa, ma penso si possono trovare anche in farmacia.
Spero di poter essere di aiuto per qualcuno che sta vivendo una realtà come la mia, parecchio costosa e difficile, dove gli aiuti sono pochissimi.

martedì 16 agosto 2016

Trucchi in breve


E' facile grattugiare un limone, ma poi diventa un'operazione difficile pulire la grattugia. Ma se fissate un foglio di carta da forno sulla parte dentata della grattugia l'operazione sarà semplicissima!

Per mantenere l'olio limpido fino a fine frittura, aggiungetevi bucce di patata ben lavate ed asciugate. 

Per preservare le piantine dei gerani dai pidocchi basta interrare, vicino alle radici, uno spicchio di aglio, non bisogna poi toglierlo, al più si poterà la piantina che ne spunterà.

Per evitare che l'umidità prenda  il sopravvento producendo quel brutto odore di muffa negli armadi e nei cassetti, soprattutto nella casa delle vacanze, lasciate al loro interno un recipiente scoperto con un cucchiaio di caffè macinato, assorbirà l'umidità, impedendo che si formino odori sgradevoli

Mettete un velo di vaselina sul collo e sull'interno dei polsi, poi vaporizzate il vostro profumo preferito, la fragranza resisterà molto più a lungo.

Se avete la pelle lucida, lavate il viso con olio di oliva, l'olio massaggiato sulla pelle attira come una calamita impurità e untuosità, lasciandola luminosa e pulita.

giovedì 11 agosto 2016

mercoledì 10 agosto 2016

collana con cialde
Quando mi chiedono "Anto quando hai un po' di tempo me la fai?" Provo davvero tantissima soddisfazione, non solo perché indossata sta davvero bene ma perché è un' idea mia. Tutti noi spesso prendiamo qualche idea che ci piace da altri, a volte la modifichiamo ci mettiamo qualcosa di noi, ci può riuscire anche meglio ma........c'è sempre un ma. Questa no, questa la sento mia.

domenica 7 agosto 2016


Bellezza al naturale

Per evitare le rughe sul collo bisogna ricordare che anche il collo necessita delle attenzioni giornaliere che dedichiamo al viso.
Essendo una delle zone più delicate, è fondamentale una buona pulizia al mattino e alla sera usando sempre una buona crema, stesa con movimenti semicircolari dal basso verso il mento.
Ci sono donne giovanissime preoccupate per alcuni solchi che girano tutti intorno al collo. Non si tratta di rughe, ma sono ugualmente "segni" decisi non certo gradevoli. Che cosa sono? Sono il cosiddetto "collare di Venere". Si nasce col "collare di Venere" come si può nascere con i capelli ricciuti e le lentiggini. L'età quindi non c'entra. Purtroppo non sparisce mai del tutto, ma si può attenuarlo con massaggi alla lanolina e con leggeri pizzicotti circolari e soprattutto ricordare di non frizionare MAI  il collo con il profumo, la pelle può raggrinzirsi.
Ci sono dei rimedi naturali che la natura ci offre per prevenire e curare le tante odiate rughe: 
Stendete sul collo, ma anche su tutto il viso, una volta alla settimana prima di coricarvi, un poco di panna; 
fate alcuni impacchi con polpa di avocado riscaldato oppure lasciate macerare in olio di oliva alcuni fiori di erica per circa due settimane, poi stendete bene sul viso e su il collo. 
Mescolate due cucchiai da tè di panna fresca con un cucchiaio da tè di miele; sbattete o frullate gli ingredienti fino ad amalgamarli, poi applicate sul viso pulito e lasciate che l'impasto asciughi per una ventina di minuti, poi sciacquate con acqua tiepida;
fate bollire alcune carote, grattugiatele e applicatele sulla pelle.
fate bollire e poi grattugiate alcune bucce d'arancia, applicate il composto sul viso, poi sciacquate. 
Sotto la doccia, rovesciate la testa in modo che il getto d'acqua investa il collo: è un ottimo massaggio.
Non fatevi mancare l'olio di iperico che si presta a molti usi pratici: per curare scottature, risolvere irritazioni della pelle, calmare mal di gola, prevenire le smagliature della pelle del seno durante la gravidanza e le rughe. Per prepararlo occorre prendere un vaso di vetro trasparente con coperchio e riempire un terzo abbondante con sommità fiorite di iperico, pressare bene e versare olio extravergine di oliva fino al collo del vaso. Chiudere e metterlo al sole per 2 o 3 settimane (il tempo dipende dall'intensità che il sole riscalda il vaso). Filtrare spremendo bene quel che rimane nel colino, conservare in bottigliette di vetro scuro provviste di contagocce. Usarlo per massaggi al viso per prevenire e curare le rughe, ricordandoci che dopo averlo messo non ci si deve esporre al sole perché ci si potrebbe scottare.
Concludo con un'ottima crema antirughe naturale fai da te. Vi occorreranno: 30 grammi di burro Karité, 10 grammi di olio di germe di grano, 30 grammi di olio di oliva extravergine e 10 gocce di olio essenziale di melissa.
Fate sciogliere a bagnomaria il burro di Karité, aggiungete gli altri oli poco alla volta, mantenendo il fuoco basso e usando come mescolatore il piccolo moka cream a pile se lo avete. Quando gli ingredienti si saranno amalgamati, aggiungete le gocce di olio essenziale di melissa. Togliete dal fuoco e versate la crema, ancora calda, nei vasetti. Chiudeteli, e quando saranno freddi, conservateli in frigorifero.
C'è ancora molto da raccontare, alla prossima...................

martedì 2 agosto 2016


Penso che tutti noi nell' infanzia abbiamo fatto raccolte con le figurine Panini, credo sia stato un "gioco" per tutti lo scambio che si faceva tra amici per avere la figurina mancante, per completare l'album.
Sono sicura che le raccolte sono un divertimento che non tramonterà mai, certamente non hanno più il successo di  una volta, ma riescono a superare anche la tecnologia più moderna, affascinano grandi e piccini perché già da piccoli ti fanno provare l'ebrezza dell'incognito, quando acquisti i pacchetti è come giocare al lotto, è la fortuna che decide per te, questo è un pensiero mio, magari una banalità, ma io la vedo così.
In quest'estate fatta di ricordi, mi è capitato tra le mani, grazie ai miei nipotini, la raccolta di figurine love is...... , sembra ieri ma non è così, era l'età della mia gioventù, dei miei sogni, da quella raccolta sono passati quasi 40 anni Sfogliandola con loro, che come la loro mamma hanno voglia di scarabocchiarla e contrariamente a lei ci sono anche riusciti, perché a loro è concesso tutto, mi è venuta voglia di postare qualcuna di quelle bellissime figurine, che nonostante l'aspetto infantile insegnano che cos'è veramente l'amore di coppia.
Incomincio da qui:
Quell'incontro che cambia tutto............