Pagine

venerdì 30 giugno 2017

Ah le rose🌹, io le adoro, mi fanno stare bene solo a guardarle.
Quando salgo o scendo dalla mia creuza spesso mi incanto a guardare i loro colori tra i pergolati di giardini e balconi, mi ripeterò ma do sempre più ragione ad Anacreonte un poeta che già nel V secolo A.C. scriveva che la rosa è la gioia degli uomini.
Appena ho saputo che nonna Roberta ne voleva una bella grande, rigorosamente rossa, in stoffa, da mettersi sull'abito per il matrimonio di sua figlia Corinna dove tutti devono avere qualcosa di rosso, mi sono subito data da fare per accontentarla e spero di esserci riuscita.
Ho preso della stoffa di shantung rossa e del tulle rosso, ho tagliato i petali di diverse dimensioni e ho incominciato a formare la rosa fissando ogni petalo con la colla a caldo passando l'accendino ai bordi di ogni petalo per non farli sfilacciare.
Per i sepali ho usato dello shantung verde smorzato da del pigmento marrone. Ho messo la spilla nel centro dei sepali attaccandola con la colla a caldo. Non ho messo le foglie perché per quest'occasione non piacevano né a me né a nonna Roberta.
Di rose ne ho fatte tre così nonna Roberta potrà scegliere, una l'ho fatta con i pistilli usando carta crespa arrotolata con la colla vinavil immergendo la punta nella polenta.
AUGURI Corinna!!!!!!!!!!!





2 commenti: